A NATALE NIENTE REGALI PELOSI, A 4 ZAMPE!

A NATALE NIENTE REGALI PELOSI, A 4 ZAMPE!

Ci risiamo. Si avvicina il Natale e più persone di quante possiate immaginare stanno pensando di regalare un cucciolo a Natale. C’è bisogno di tutto il vostro aiuto per fermare questa idiozia. Non è concepibile un regalo del genere.

Un cane non è un oggetto. Un cane non è un giocattolo. Non si può e non si deve regalare a nessuno eccetto noi stessi. Vuoi regalarti un cane e guarda caso è Natale? Va benissimo.

La scelta di un cane dovrebbe essere ponderata quasi quanto quella di un figlio: ci vogliono i presupposti giusti, la “testa” giusta, le condizioni economiche giuste, l’amore giusto. E invece no.. arriva “l’amico” di turno, la fidanzata, la madre, il figlio che ci annuncia con un sorriso a 32 denti “BUON NATALE! Eccoti un bel regalo.. un cucciolo!!”. No, non si fa.

Quando si desidera un nuovo membro della famiglia, il suo arrivo deve essere il frutto di una scelta ponderata e meditata. Non può essere imposto da nessuno. Regalare un cane o un cucciolo a qualcuno, anche se lo desiderava, non è una “bella sorpresa”: è un’inaccettabile violazione del suo diritto di scelta. Adottare un cane è una cosa seria.

Quando si adotta un cane (soprattutto se è il primo cane) si dovrebbe avere la consapevolezza che la nostra vita cambierà radicalmente. Si potrebbe addirittura distinguere “la vita prima del cane” e la vita dopo.

Il cane non è un giocattolo, ma un essere vivente, con proprie emozioni e necessità. E’ un impegno che può durare anche tranquillamente 13-15 anni, se non di più in alcuni casi. Immaginate che se prendete un cane a 25 anni, sarà probabilmente ancora al vostro fianco quando ne avrete 40!

Troppe persone ancora oggi prendono un cane lasciandosi trasportare dall’entusiasmo e poi alle prime difficoltà il nuovo ‘giocattolo’ non serve più. Ci tocca accudirlo, nutrirlo, educarlo, curarlo, amarlo. Siamo disposti a tutto ciò?

TROPPA LEGGEREZZA NELL’ADOZIONE DI UN CANE

Gennaio è un mese di fuoco per canili e rifugi, proprio come i mesi estivi. Cani regalati e adottati con troppa leggerezza vengono legati davanti ai cancelli di ingresso per essere condannati a una vita dietro le sbarre. Per il sovraffollamento e il pregiudizio immotivato nei confronti dei cani dei canili, la possibilità che vengano adottati sono quasi nulle. Con un maggiore senso di responsabilità, questo fenomeno potrebbe essere limitato, iniziando proprio dal “NON REGALARE UN CANE A NATALE”.

 

fonte dell’articolo zampefelici.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *