I parassiti intestinali

Parassiti intestinali

Cuccioli e cani adulti entrano continuamente in contatto con diverse specie di parassiti interni, che possono provocare gravi danni alla loro salute e trasmettersi anche all’uomo e ai bambini. Spesso, quando si presentano i sintomi, il cane è già infestato da tempo.

Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo le verminosi gastrointestinali  e limitare le reinfestazioni è fare periodici esami delle feci, oppure intervenire regolarmente con prodotti specifici efficaci su tutti i parassiti, ed in grado di eliminare anche uova e larve.

Difendere il cane è importante anche per noi: nonostante l’igiene domestica e l’attenzione con cui ci prendiamo cura dei nostri amici infatti, possono insorgere problemi sanitari ed alcuni parassiti possono occasionalmente trasmettersi anche alle persone che vivono in contatto con l’animale (zoonosi).

Fra i parassiti del cane che possono colpire anche l’uomo, molto diffusi sono il Dipylidium, una specie di tenia trasmessa dalle pulci, e l’Echinicoccus, che può incitarsi nell’uomo causando l’IdatidosiGiardia intestinalis è un protozoo che può provocare problemi intestinali alla specie umana. Anche le larve di Ascaridi possono facilmente colpire le persone, in particolare i bambini; questo perchè i bambini sono più facilmente a contatto con materiali come la terra dove normalmente risiedono le forme  infestanti (uova o larve).

Nei cuccioli queste parassitosi vengono generalmente trasmesse dalla madre; nel cane adulto l’infestazione avviene per via orofecale o per via per cutanea in qualsiasi ambiente a rischio (giardini pubblici, allevamenti, pensioni, esposizioni).

Gli Ascaridi vivono nell’intestino tenue e ne determinano l’irritazione, privando l’animale di importanti sostanze nutritive rallentandone la crescita.

Gli Anchilostomi si nutrono del sangue del cane, causando anemia, diarrea, debolezza e dimagrimento.
Nei cuccioli un’infestazione grave può risultare fatale. Le uova di questo parassita vengono emesse nell’ambiente attraverso le feci del cane,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *